Chi Siamo
Dove Siamo
Fotogallery
Informazioni
Link utili
Contatti
 

BRACCIANO è una cittadina alle porte di Roma posizionata su un colle che domina l’ omonimo lago, detto anche LAGO SABATINO, e sede  di uno dei più importanti castelli di origine feudale, che per caratteristiche strutturali, architettoniche ed ottimo stato di conservazione, è uno dei più importanti castelli d’Italia, il CASTELLO ORSINI-ODESCALCHI.

Le origini di BRACCIANO risalgono ai tempi medioevali, da piccolo borgo di pescatori ed agricoltori situato su una delle tante rocche costruite dai nobili per difendersi dalle invasioni nemiche nel XI sec., a fiorente cittadina legata ad una delle famiglie più potenti d’Italia nel XV sec., la famiglia Orsini che trasformò la rocca in Castello.

Il CASTELLO ORSINI-ODESCALCHI fonda le sue origini verso la fine del XI sec., quando la famiglia DI VICO trasformò una torre in una rocca. Ma la grande trasformazione del Castello fu voluta da NAPOLEONE ORSINI nel 1470. Il castello ha dato ospitalità a PAPA SISTO IV, in fuga da Roma devastata dalla peste, e  al re di Francia CARLO VIII, a cui si deve la costruzione di un bastione detto LA SENTINELLA, divenuto oggi un’importante punto panoramico. Il fascino del Castello è avvolto anche da un mistero, il fantasma di ISABELLA DEI MEDICI.  ISABELLA DEI MEDICI, sposa di Paolo Giordano Orsini, fu strangolata con un nastro di seta dal suo stesso consorte, stanco dei continui tradimenti. Sembra che Isabella amasse trascorrere le sue serate con vari amanti ma durante la notte questi venivano condotti in una stanza in cui era presente una botola, fatta di lame e della calce viva, e gettati dentro. Tale botola, oggi murata, è mostrata ai visitatori del Castello regalando loro un’ insieme di emozioni, tra soggezione e curiosità. Gli affreschi ed il mobilio dell’epoca contribuiscono a far vivere al visitatore un’ esperienza unica ed irripetibile.

Il LAGO DI BRACCIANO con i suoi 60 km2 di diametro, e 160 mt di profondità, occupa un’ insieme di cavità crateriche dei Monti Sabatini, è alimentato da un bacino imbrifero e da sorgenti sotterranee tra cui le acque termali di Vicarello. Si serve di due emissari : l’ ARRONE che riversa nel Tirreno l’ eccedenza delle acque del lago, e l’ ACQUEDOTTO PAOLO che porta l’acqua verso Roma alimentando fontane e giardini del Vaticano. Lungo le sue sponde è situato il MUSEO DELL’ AERONAUTICA MILITARE, in zona Vigna di Valle, sede dell’ aeroporto militare più antico d’ Italia e sede del primo cantiere sperimentale aereonautico per la costruzione di dirigibili ed idrovolanti. Offre la possibilità ai visitatori di ammirare, oltre ai velivoli ed ai motori che rappresentano l’ evoluzione dell’ aeronautica in Italia, anche apparecchiature fotografiche, radioelettriche, armi ed equipaggiamenti di bordo. Tutto questo rende il Museo Dell’ Aeronautica Militare un’importante istituzione italiana ed europea. Ma le sponde del LAGO DI BRACCIANO sono anche una miscela di bellezze naturali che rendono il posto incantevole, dando vita ad un centro turistico non ancora frequentato dal turismo di massa. E’ mèta per gli appassionati di canoa, vela, windsurf, gite in barca (vi è la possibilità di fare il giro del lago sul battello), mountain bike, equitazione e trekking.
Dunque, Bracciano offre ai visitatori attrazioni di vario genere :

  • IL CASTELLO ORSINI-ODESCALCHI
  • IL LAGO DI BRACCIANO O LAGO SABATINO
  • IL LAGO DI MARTIGNANO
  • IL MUSEO CIVICO DEL COMUNE DI BRACCIANO
  • IL MUSEO STORICO DELL’ AEREONAUTICA MILITARE
  • IL DUOMO
  • IL BELVEDERE LA SENTINELLA
  • LA CHIESA DI SANTA MARIA NOVELLA
  • LA CHIESA DI SANTO STEFANO con campanile cinquecentesco
  • IL BOSCO DI MANZIANA.

Nei dintorni di Bracciano:

  • CERVETERI: Comune a circa 15 km da Bracciano, dichiarato dall’Unesco nel 2004 Patrimonio Mondiale Dell’ Umanità. E’ sede della Necropoli Etrusca Del Sorbo e della Necropoli Etrusca Della Banditaccia, una delle necropoli più monumentali del Mediterraneo.
  • TARQUINIA: Cittadina di origine etrusca, dichiarata Patrimonio Mondiale Dell’ Umanità. Gli antichi tetti del borgo medioevale, i giardini che bordano i belvedere panoramici, le splendide chiese romaniche rendono Tarquinia una città armoniosa ed equilibrata, dov’è facile riscoprire il piacere, la serenità e la qualità della vita di un tempo.

  • VITERBO: Comune medioevale a circa 40 km da Bracciano, situato sulle pendici dei Monti Cimini. Il suo territorio è formato da un’ antico centro storico cinto da mura, zone archeologiche e termali e quartieri moderni. E’ noto come la Città dei Papi, poiché nel corso dei secoli è stato sia Sede Pontificia, sia sede di elezione di vari Papi. Evento tipico di Viterbo è la festa del 3 settembre, il trasporto della Macchina di Santa Rosa, una struttura alta 30 mt e pesante 52 q., portata a spalla da 100 uomini per le vie buie della città. In tutto il territorio molto diffuse sono anche le terme dalle vantaggiose proprietà terapeutiche.
  • SANTA SEVERA: Località balneare a circa 20 km da Bracciano, ricca di storia, cultura ed attrazioni. E’ sede di un maestoso Castello sul mare, CASTELLO PYRGI, metropoli e punto di attracco dei pirati tirreni, ma anche sede di un’ importante santuario in cui veniva venerata la dea greca EILEITHYIA, protettrice delle nascite. Oggi è una moderna stazione balneare che con le luci del tramonto regala ai suoi visitatori attimi romantici indimenticabili.

Il lago, il castello, Bracciano ed i suoi dintorni godono tutti di un’ incantevole e romantica posizione che rendono l’itinerario perfetto per una vacanza tranquilla all’ insegna della natura, della cultura, del relax e del divertimento.